venerdì 22 marzo 2013

Ferri di cavallo con frittole e castagne,di Giacomo Picariello

Questa interessantissima ricetta mi e' stata mandata via mail da Giacomo,che vuole partecipare al mio giveaway ,ha lasciato insieme alla ricetta una dettagliata descrizione delle origini di questo pane...eccola tutta per voi...




La mia ricetta appartiene alla tradizione Montellese, un paese (Montella) in provincia di Avellino, cuore dell'irpinia.
La preparazione è molto semplice e gli ingredienti sono quelli poveri contadini e tipici del luogo:
le castagne e le "frittole" o ciccioli.
Veniva fatto nel momento in cui veniva "sacrificato" il maiale, fonte importantissima di sostentamento per molte famiglie.
Proprio dall'animale considerato oggetto di culto dai Montellesi, venivano ricavate le "frittole", parte grassa e croccante del maiale, da cui veniva separato mediante una lunga cottura lo strutto.
Essendo Montella un paese rinomato per le castagne, qualcuno si sarà divertito a combinare i due ingredienti "iperenergetici" insieme ed a metterli nell'impasto del pane.
Io ho deciso di darvi la forma di ferro di cavallo.
Beh lascio giudicare a voi il risultato!!!!

Ferri di cavallo con "frittole" e castagne

Ingredienti:
250gr farina di semola rimacinata di grano duro;
250gr farina di tipo "0";
acqua;
10gr olio extravergine d'oliva;
15gr lievito di birra fresco;
1 cucchiaino di zucchero;
15gr sale fino;
50gr "frittole" o ciccioli;
70gr castagne lesse già pulite.

Impastare le farine con il lievito sciolto nell'acqua e zucchero, olio e per ultimo il sale.
Far lievitare l'impasto coperto da un canovaccio umido in un luogo che non superi i 23°C fino al raddoppio del volume.
Nel frattempo tritare grossolanamente i ciccioli e le castagne.
Riprendere l'impasto ed aggiungerveli incorporandoli per bene.
Far lievitare una seconda volta il panetto fino al raddoppio.
Ora dividerlo in 5 parti e formare dei salsicciotti a cui viene data la forma di ferro di cavallo.
Far lievitare nuovamente sulla placca del forno ricoperta di carta da forno per circa 30min.

Cuocere per circa 25min in forno caldo a 220°C, abbassando la temperatura a 180°C quando viene messa la teglia in forno.
Gli ultimi 5min è consigliabile farli con lo sportello semiaperto, magari mettendo un mestolo di legno in modo da lasciarli 2cm di apertura.
Ecco pronto il vostro pane con "frittole" e castagne, ottimo da mangiare da solo o con un formaggio o del buon miele.
Buon appetito!!!!
:-)

6 commenti:

  1. che aspetto invitante :)
    mmmh buoneeee

    RispondiElimina
  2. mmm sembrano abbastanza grandi :P ne voglio uno tutto mio :P
    bravissima, come sempre :)

    RispondiElimina
  3. Ciao Francy spero di partecipare anch'io, bacione

    RispondiElimina
  4. Ricetta davvero particolare e molto invitante ... da provare. Un abbraccio e buona Pasqua

    RispondiElimina
  5. Wow, devono essere buonissimi!
    Ho appena scoperto il tuo blog, ora vado a curiosare tra le ricette che ho intravisto qui sotto, molto appetitose ;)

    Nel frattempo mi aggiungo anche ai followers :)

    A presto,
    Michela www.cook-alaska.blogspot.it/

    RispondiElimina
  6. mamma mia che buona invitante, complimenti

    RispondiElimina